All’interno del Corso di Marketing della Prof.ssa Elisabetta Savelli, Raffaele ha tenuto un seminario dedicato alla Comunicazione. Sulla base di Case history riguardanti progetti di Raffaele realizzati per aziende produttrici o brand di livello nazionale e internazionale, ha raccontato quanto il marketing interno alle aziende e l’affiancamento con creativi e consulenti esterni, esperti di Comunicazione, abbiano molto spesso contribuito alla crescita di una azienda e della sua percezione di brand.

In queste esperienze di progetto si è partiti sempre illustrando l’inizio concreto, la necessità che animava il brief per poi estendersi alla messa in moto dall’Idea / Prodotto fino alla realizzazione fisica del prodotto, alla sua industrializzazione e introduzione sul mercato con i derivanti supporti comunicativi e facilitatori alla vendita. Il metodo di approccio alle richieste, i flussi operativi di progetto, le deviazioni in corso d’opera, le sviste e a volte gli errori di valutazione sono stati gli argomenti veri, sinceri e reali che riflettevano ciò che realmente succede sui tavoli delle nostre imprese produttive dove si deve tener conto di mille fattori socio culturali ed economici derivanti dal settore di appartenenza dell’Impresa stessa.

In tutto questo excursus di progetti, Raffaele ha ritenuto sempre molto importante una cosa: sottolineare quanto l’entità personale e il bagaglio esperienziale sia importante; inoltre, quanto tutto ciò debba camminare di pari passo con la preparazione Universitaria.

Ha spiegato quanto sia fondamentale nella vita superare i propri limiti mettendosi in gioco, pronti ad affrontare stimoli nuovi; imparare ad essere curiosi e a trarre il meglio anche dagli sbagli che ci regala la vita e che ci permettono di crescere. Raffaele ha spinto i ragazzi a crederci con vera forza, a studiare e a capire cosa c’è dietro le materie di studio. Accrescere il proprio bagaglio culturale e personale viaggiando,attraverso il lavoro e le relazioni interpersonali.

La diversità dei mondi che li accerchiano sono tesori da esplorare poiché costituiranno le loro ricchezze “ di strada” che li renderanno unici e speciali agli occhi di chi un giorno, dopo un colloquio, li vorrà con sè in azienda.
Le aziende quindi, “compreranno” il valore di vita della persona in futuro, persone animate da un fuoco personale, motore di vita e frutto di molteplici esperienze. Prima Fare – Poi Parlare – rappresenta un motto che Raffaele ha voluto trasmettere ai giovani con l’intento di esortarli a vivere intensamente senza fermarsi di fronte alle opportunità e alle difficoltà della vita, di uscire dalla confort zone e soprattutto di non aver paura a raccontare sé stessi. Il titolo vuole indicare che nel silenzio del fare c’è il fare bene e basta … e nel giusto parlare del poi il raccontar se stessi solo dopo essere cresciuti in esperienza viva, interiore, reale.